Archivi tag: ricette light

Torta di frutta e cioccolato

 

La ricetta di oggi è una Torta di frutta e cioccolato. Altrimenti definita come la torta degli avanzi, o raffazzonata con quel che si ha in casa. Questa Torta di frutta e cioccolato è nata dall’agghiacciante prospettiva di non avere nulla con cui fare colazione per il weekend e senza la possibilità di andare a fare la spesa. Mi sono quindi guardata attorno in cucina e ho riunito tutto ciò che avevo di commestibile tra frigorifero e dispensa. Questa Torta di frutta e cioccolato è quindi, come avrete immaginato, un po’ atipica, dal momento che solitamente con questa nomenclatura si designano crostate e dolci simili. Questa in realtà è un incrocio tra una torta di mele e un banana bread, con aggiunta di frutta secca: mi è sembrato quindi appropriato chiamarla genericamente “Torta di frutta”; con il cioccolato ché senza non ci so proprio stare. Il pregio di questa torta? E’ ovviamente light, o quasi perlomeno… come del resto la maggior parte dei miei dolci. Senza burro né altri grassi, un solo uovo e poco poco zucchero, dal momento che banane e cioccolato dolcificano già a sufficienza. Immancabile il mio adorato yogurt greco, rende cremoso l’impasto senza bisogno di aggiungere panna o altri pasticci e la dieta ringrazia 😉

 

Torta di frutta e cioccolato

 

 

 

Torta di frutta e cioccolato
Author: 
Recipe type: Dessert
Cuisine: Italian
Prep time: 
Cook time: 
Total time: 
Serves: 8
 
Torta di frutta e cioccolato con mele, banane e nocciole.
Ingredients
  • 3 mele golden
  • 2 banane
  • 200g farina
  • 70g zucchero
  • 70g cioccolato al latte
  • 1 uovo
  • 30g nocciole
  • 170g yogurt greco
  • 1 bustina di lievito
  • 1 pizzico di sale
Instructions
  1. Pulire le banane e schiacciarle con una forchetta.
  2. Unire via via tutti gli ingredienti liquidi e amalgamare.
  3. In seguito unire quelli solidi.
  4. Alla fine aggiungere le mele tagliate a tocchetti, il cioccolato spezzettato e le nocciole lasciate intere.
  5. Cuocere la torta a 180° per circa 45 minuti.

 

Pumpkin Pie – Torta di zucca

 

Autunno per me significa zucca, in tutte le salse. E non è realmente autunno se non sono circondata da profumi speziati. E tutto ciò si riunisce meravigliosamente nella Pumpkin Pie, ricetta tradizionale americana che si è soliti preparare in occasione della festa del Ringraziamento, ma è divenuta anche una ricetta tipica per Halloween. Ho pensato quindi di lanciarmi e sperimentare la Pumpkin Pie per questa sera, in modo da festeggiare al meglio Samhain. Ho dato un’occhiata a innumerevoli ricette americane e alla fine ho optato per la versione più classica, semplice e ho fatto una modifica in versione light: al posto della panna ho infatti utilizzato dello yogurt (meglio se greco, più cremoso). La realizzazione è molto semplice, anche se un po’ lunga: la parte più noiosa è infatti la preparazione del puré di zucca che ho scelto di cuocere in forno, ma potete anche cuocerla al vapore. La base della torta è una brisée che io ho comprato già pronta per comodità e mancanza di tempo; ovviamente potete utilizzare la vostra ricetta di fiducia. Siccome adoro le spezie e più si sentono meglio è, ho messo 2 cucchiaini di ciascuna spezia, ma se preferite sapori più delicati potete dimezzare la dose. Eccovi quindi la mia ricetta della Pumpkin Pie 😀

 

Pumpkin Pie

 

Pumpkin Pie
Author: 
Recipe type: Dessert
Cuisine: American
Prep time: 
Cook time: 
Total time: 
Serves: 8-10
 
Ricetta della classica Pumpkin Pie americana in versione light: con yogurt invece che con la panna.
Ingredients
  • 1kg zucca (da pulire)
  • 170g yogurt
  • 150g zucchero
  • 1 rotolo pasta brisée
  • 1-2 cucchiaini cannella
  • 1-2 cucchiaini zenzero
  • 1-2 cucchiaini chiodi di garofano
  • 2 uova
  • un pizzico di sale
Instructions
  1. Pulire la zucca e tagliarla a pezzi.
  2. Farla cuocere in forno a 175° per circa 50 minuti.
  3. Ridurre la zucca in puré con il food processor (aggiungere qualche cucchiaio di acqua se necessario).
  4. Stendere la pasta brisée in una teglia e bucherellarla con una forchetta.
  5. In una ciotola mescolare la puré di zucca con lo yogurt, lo zucchero, le uova, le spezie e il sale.
  6. Versare il composto ben amalgamato sulla brisée.
  7. Cuocere a 190° per i primi 10 minuti, abbassare la temperatura a 170° e continuare la cottura per altri 40 minuti.

 

Pane Rabarbaro e Noci

La ricetta di oggi è un Pane Rabarbaro e Noci. Un pane dolce ovviamente che assomiglia più che altro a una torta, ma che ha l’aspetto di una sorta di pane in cassetta grazie allo stampo per plumcake.

Da quando ho la mia pianticella di rabarbaro in giardino mi sto dando alla pazza gioia: marmellate, crumble, crostate, tutto a base del mio amatissimo rabarbaro. Questa volta però volevo provare qualcosa di diverso e decisamente più light perché, per quanto si riducano le dosi, per la marmellata ci vuole comunque molto zucchero e per i vari crumble e crostate il burro è decisamente indispensabile, anche in piccole quantità.

Un esperimento quindi, questo Pane Rabarbaro e Noci, alla ricerca di un’alternativa al classico Banana Bread per una colazione sana e che non faccia venire troppi sensi di colpa. La banana è comunque presente, dal momento che va a sostituire la parte grassa del dolce normalmente costituito dal burro o olio.

Le noci aumentano ovviamente l’apporto calorico, ma come sapete fanno benissimo alla salute e in piccole quantità sono consigliate all’interno di qualsiasi regime alimentare, a patto che si faccia attività fisica. Anzi, questo dolce è un’ottima soluzione per tutti gli sportivi che hanno bisogno di energia senza accumulare troppi grassi.

 

Pane Rabarbaro e Noci

 

Pane Rabarbaro e Noci
Author: 
Recipe type: Breakfast
Cuisine: Italian
Prep time: 
Cook time: 
Total time: 
Serves: 8-10
 
Pane Rabarbaro e Noci alla banana, a basso contenuto di grassi e zuccheri
Ingredients
  • 100g zucchero
  • 3 cucchiai di miele
  • 1 bustina lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale
  • 1 uovo
  • 350g farina
  • 200ml latte
  • 1 banana matura
  • 100g noci spezzettate
  • 300g rabarbaro
  • vanillina
Instructions
  1. Tagliare il rabarbaro a tocchetti di circa 1 cm.
  2. In una ciotola capiente versare la farina, lo zucchero, il lievito, la vanillina e un pizzico di sale.
  3. Schiacciare una banana con una forchetta e aggiungerla al composto nella ciotola, miscelando bene.
  4. Aggiungere 1 uovo, 3 cucchiai di miele e il latte mescolando il tutto.
  5. Infine aggiungere il rabarbaro e miscelare fino a ottenere un composto ben omogeneo.
  6. Versare in uno stampo da plumcake e cuocere in forno pre-riscaldato a 175° per un'ora circa.

 

Cherry Popsicle

Da quando ho trovato gli stampini per ghiaccioli all’Ikea mi sono scatenata! Eccovi una versione tipo “sorbetto” con ciliegie, yogurt e vaniglia, ispirata ai popsicle americani: un’ottima sana alternativa al gelato, senza grassi e senza zucchero 😀

 

 

 

Author: 
Recipe type: Dessert
Cuisine: American
Prep time: 
Cook time: 
Total time: 
Serves: 8
 
Low-fat sugar free Cherry Popsicle
Ingredients
  • 150ml latte di soia alla vaniglia
  • 250g ciliegie
  • 500g yogurt bianco magro
  • 20g succo di agave
Instructions
  1. Pulire e snocciolare le ciliegie.
  2. Metterle in un frullatore insieme al latte di soia, lo yogurt e il succo di agave. Frullare il tutto a velocità media per 1-2 minuti.
  3. Versare il frullato in stampini da ghiaccioli e lasciare riposare in freezer per almeno 3 ore.

 

Chocolate Banana Bread

Eh sì, ci ho preso gusto. Ma! sto facendo sport e ho il ferro basso quindi ho bisogno di nutrirmi di Banana Bread. E poi lo sapevate che il cioccolato oltre a far bene all’umore migliora anche l’attività metabolica? Perciò non c’è nulla di più salutare al mondo di un Chocolate Banana Bread 😀 in versione light, senza grassi e con poco zucchero.

 


Chocolate Banana Bread
Author: 
Recipe type: Breakfast
Cuisine: American
Prep time: 
Cook time: 
Total time: 
Serves: 8-10
 
Chocolate Banana Bread Light
Ingredients
  • 2 banane mature piuttosto grosse
  • 55g cioccolato fondente
  • 250g farina
  • 50g zucchero
  • 1 uovo
  • 150ml latte
  • 3 cucchiai di cacao amaro in polvere
  • 1 bustina lievito per dolci
  • 1pizzico di sale
Instructions
  1. Pulite e tagliate le banane a rondelle.
  2. Spezzettate il cioccolato grossolanamente.
  3. Mettete tutti gli ingredienti in un food processor.
  4. Avviate il food processor a velocità media fino a quando tutti gli ingredienti non saranno ben amalgamati.
  5. (Ovviamente se non avete il food processor basta amalgamare gli ingredienti in una ciotola)

 

Pancake di mais alla bresaola

Eccovi la ricetta del pranzo di oggi, dopo aver affrontato il penultimo giorno di workout di Insanity (yeah!). Un giusto mix di carboidrati e proteine, a bassissimo contenuto di grassi (io ho usato il latte scremato).
Un bell'esempio di cucina sana, veloce e facilissima 😀
Non dimenticate di abbinare le verdure, accompagnate il pancake con una bella insalata!
Pancake di mais alla bresaola
Author: 
Recipe type: Main
Cuisine: Italian
Prep time: 
Cook time: 
Total time: 
Serves: 1
 
Pancake con farina di mais farciti di bresaola
Ingredients
  • 3 cucchiai farina 00
  • 1 cucchiaio farina mais
  • 6 cucchiai latte
  • pizzico di sale
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaio coriandolo
  • 80g breaola
  • olio extravergine q.b.
Instructions
  1. Amalgamare bene l'uovo, le due farine, il latte e il sale.
  2. Mettere a scaldare una padella antiaderente con un filo di olio extravergine.
  3. Versare nella padella il composto del pancake e cuocere a fuoco medio-basso. A cottura quasi ultimata cospargere il pancake con il coriandolo e farcire con la bresaola.

 

Red Velvet con Creamcheese (light)

Erano millenni che volevo provare a fare la Red Velvet, famosa torta americana, caratterizzata da un impasto color bordeaux e farcita con crema al burro. Ho letto decine di ricette ma tutte prevedevano un utilizzo sconsiderato di uova, burro e zucchero, perciò ho fatto di testa mia e mi sono lanciata in questo esperimento di Red Velvet light, o comunque di molto alleggerita rispetto alla versione originale. Siccome aborro la crema al burro ho optato per una crema al formaggio spalmabile (aka Philadelphia). Se siete più i tipi da creme molto dolciose aumentate la quantità di zucchero, io preferisco i dolci non troppo “dolci” 😉

L’unico inconveniente è stato rappresentato dal colorante: infatti la torta non è venuta rossa come mi aspettavo; vi consiglio quindi di aumentare la quantità di colorante e diminuire di conseguenza un po’ quella del latte in modo da non avere un impasto troppo liquido; l’alternativa è utilizzare il colorante in polvere o gel.

 

 

 

 

 

Red Velvet con Creamcheese (light)
Author: 
Recipe type: Cake
Cuisine: American
Cook time: 
Total time: 
 
Torta Red Velvet Light con crema al formaggio
Ingredients
  • 300g farina
  • 100g burro
  • 2 uova
  • 175g zucchero
  • 1 cucchiaio cacao
  • 100 ml latte
  • 170 yogurt
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 cucchiaino bicarbonato
  • 1 cucchiaio aceto
  • 4 cucchiai colorante rosso
  • 200g Philadelphia Light
  • 250g Philadelphia
  • 20g burro
  • 60g zucchero a velo
Instructions
  1. Unire in un recipiente la farina, il cacao, la vanillina.
  2. Mescolare e amalgamare bene uova, zucchero e burro e unire al composto di farina.
  3. Aggiungere lo yougurt, il latte e il pizzico di sale.
  4. In una tazzina mettere il bicarbonato e l'aceto che frizzeranno e unirli all'impasto amalgamando il tutto.
  5. Cuocere la torta a 180° per circa 45 minuti.
  6. Una volta cotta, lasciarla raffreddare e in seguito tagliarla a metà, in modo da avere due dischi.
  7. Nel frattempo preparare la crema al formaggio: mescolare bene il burro ammorbidito, il Philadelphia e lo zucchero a velo aiutandosi con le fruste.
  8. Farcire la torta con la crema e ricoprirne la superficie (o creare decorazioni a piacere).
  9. Mettere in frigo fino a qualche minuto prima di servire.

 

 

Pasta al ragù bianco di melanzane profumato alla cannella

 

Eccovi il pranzo di oggi: pasta al ragù bianco di melanzane profumato alla cannella. Idea dell’ultimo minuto ed estremamente semplice, ma con un tocco particolare: adoro l’uso della cannella all’interno di piatti salati e l’accoppiata con le melanzane è perfetta.

 

 

Ingredienti (per due persone):

160g pasta

1 cipolla

1 grossa melanzana

olio evo

sale

pepe

1 cucchiaio raso di cannella

 

 

Procedimento:

In una padella anti-aderente, mettere a cuocere con un paio di giri d’olio extravergine una cipolla tagliata grossolanamente e una melanzana tagliata a tocchetti; salare e regolare il fuoco a fiamma media. A circa metà cottura aggiungere la cannella e abbondante pepe; mescolare bene e continuare la cottura per ancora una 20 di minuti (regolatevi: deve essere tutto ben rosolato e amalgamato). Nel frattempo buttate la pasta e finite di cuocerla l’ultimo paio di minuti in padella amalgamando bene il tutto, in modo da far compenetrare i sapori.

(Mini) Ciambelle di Homer (altresì dette mini donuts)

Sarà ormai già un paio d’anni che ho comprato la macchina per fare le ciambelle, ma ahimé l’ho usata soltanto una volta appena comprata. Non se neanch’io perché, forse perché non avevo ancora mai trovato una ricetta che non mi annientasse il fegato e non mi facesse balzare il colesterolo a 300 per qualche misera ciambellina. E così la macchinetta giaceva in solitudine in un angolino della mia cucina. Finché un giorno mi è saltato in mente di fare le ciambelle per la colazione.

Le mitiche ciambelle di Homer. Provare a farle light. Una contraddizione in termini: Homer + light. Inoltre lo stampo è per delle ciambelline-ine-ine, però troppo carucce a vedersi così piccine e cicciose! Sono buone, anche il giorno dopo, e non sono fritte. Riuscite a pensare a qualcosa di meglio??

 

 

Ingredienti (per…boh, una 50ina di ciambelline? sono finite prima che mi venisse in mente di contarle :P):

250g farina

75g zucchero

40g burro

65 ml latte

1 uovo

un pizzico di sale

1 bustina di lievito per dolci

1 bustina di vanillina

 

 

Procedimento:

L’aggeggio – comprato al Lidl per una sciocchezza – è di una semplicità spaventosa a usarsi: basta ungere gli stampini (io usato l’olio, ma ovviamente il burro va benissimo) e seguire le spie luminose / tempistiche come da istruzioni. Preparare la pastella amalgamando tutti gli ingredienti – prima solidi poi liquidi -, versarla negli stampini e attendere la cottura (3-4 minuti). Continuare il procedimento fino a finire la pastella. Erano talmente buone che le ho lasciate al naturale, ma ovviamente potete ricoprirle con le peggiori americanate colorose possibili: glasse, zuccherini, ecc.

Plumcake di pesche e ricotta (senza burro)

 

Plumcake di recupero e ultra light: niente burro né olio, soltanto un uovo e poco zucchero. Pesche e ricotta sono un’accoppiata eccezionale, un must di ogni estate per me. Un dolce sano e leggero, nutriente ma che non sovraccarica di sensi di colpa. La consistenza rimane molto morbida e umida simile a un cheesecake; lo definirei quasi un dolce a cucchiaio, data la bassa quantità di farina.

 

plumcake_pesche_ricotta

 

plumcake_pesche_ricotta

 

Ingredienti:

3 pesche

250g ricotta

120g farina

mezza bustina lievito

1 uovo

3 cucchiai sciroppo di ribes nero

70g zucchero

pizzico di sale

 

Procedimento:

Tagliare le pesche (gialle, ben mature) a pezzetti in un contenitore in modo da non perdere il succo. In un altro recipiente mescolare gli indredienti secchi (farina, zucchero, sale e lievito); unire l’uovo leggermente sbattuto e la ricotta e amalgamare. Aggiungere lo sciroppo e le pesche col loro succo. Mescolare bene e versare in uno stampo da plumcake. Cuocere in forno pre-riscaldato a 180° per circa 35 minuti.