Archivi categoria: Dolci

Apple Bread Pudding

 

La ricetta – esperimento di oggi è l’Apple Bread Pudding, il dolce inglese per eccellenza.

Queste giornate di lavoro super intenso richiedono una buona dose di comfort food, quindi mi sto ingeniando per rimpinzarmi di cose buone che fanno bene al cervello e all’umore senza però trasformarmi in un omino michelin. Girovagando per l’internet mi sono imbattuta in varie ricette del Bread Pudding, un dolce tipico inglese, se non proprio IL dolce anglosassone per antonomasia. Una ricetta di origine antica, sicuramente povera e di recupero. Un dolce semplice, senza fronzoli o ricercatezze, rustico e dai sapori grezzi, esattamente la tipologia che preferisco. Le ricette che ho visto però prevedevano una notevole quantità di grassi: molte uova, burro, a volte panna. Ho deciso di sperimentare una versione dell’Apple Bread Pudding light e questo è il risultato 😀

 

Apple Bread Pudding

 

Apple Bread Pudding
Author: 
Recipe type: Breakfast
Cuisine: English
Prep time: 
Cook time: 
Total time: 
Serves: 4
 
Apple Bread Pudding speziato light senza panna né burro.
Ingredients
  • 8 fette di pane in cassetta
  • 3 cucchiai sciroppo di cassis
  • 2 mele
  • 25g uvetta
  • 25g cranberry essiccato
  • 1 cucchiaino cannella
  • 1 cucchiaino zenzero
  • 4 cucchiai zucchero
  • 1 uovo
  • 250ml latte
  • vanillina
Instructions
  1. Mettere in ammollo in un po' di acqua tiepida l'uvetta e il cranberry per 20 minuti.
  2. In una ciotola unire le mele tagliate a cubetti con lo sciroppo di cassis.
  3. Unire l'uvetta e il cranberry, la vanillina e le spezie e mescolare bene.
  4. Tagliare il pane in cassetta in triangoli.
  5. Fodarare con metà del pane una teglia in alluminio coperta da carta forno o una pirofila in vetro.
  6. Versare sul pane metà del composto di frutta e spezie.
  7. Cospargere con un cucchiaio di zucchero.
  8. Aggiungere il resto del pane e coprire con la restante frutta.
  9. Cospargere con un altro cucchiaio di zucchero.
  10. Sbattere l'uovo con due cucchiai di zucchero e unire il latte.
  11. Mescolare bene per ottenere una sorta di crema.
  12. Versare la crema sul bread pudding.
  13. Cuocere in forno a 180° per circa 40 minuti.
  14. Servire ben caldo.

 

Pumpkin Pie – Torta di zucca

 

Autunno per me significa zucca, in tutte le salse. E non è realmente autunno se non sono circondata da profumi speziati. E tutto ciò si riunisce meravigliosamente nella Pumpkin Pie, ricetta tradizionale americana che si è soliti preparare in occasione della festa del Ringraziamento, ma è divenuta anche una ricetta tipica per Halloween. Ho pensato quindi di lanciarmi e sperimentare la Pumpkin Pie per questa sera, in modo da festeggiare al meglio Samhain. Ho dato un’occhiata a innumerevoli ricette americane e alla fine ho optato per la versione più classica, semplice e ho fatto una modifica in versione light: al posto della panna ho infatti utilizzato dello yogurt (meglio se greco, più cremoso). La realizzazione è molto semplice, anche se un po’ lunga: la parte più noiosa è infatti la preparazione del puré di zucca che ho scelto di cuocere in forno, ma potete anche cuocerla al vapore. La base della torta è una brisée che io ho comprato già pronta per comodità e mancanza di tempo; ovviamente potete utilizzare la vostra ricetta di fiducia. Siccome adoro le spezie e più si sentono meglio è, ho messo 2 cucchiaini di ciascuna spezia, ma se preferite sapori più delicati potete dimezzare la dose. Eccovi quindi la mia ricetta della Pumpkin Pie 😀

 

Pumpkin Pie

 

Pumpkin Pie
Author: 
Recipe type: Dessert
Cuisine: American
Prep time: 
Cook time: 
Total time: 
Serves: 8-10
 
Ricetta della classica Pumpkin Pie americana in versione light: con yogurt invece che con la panna.
Ingredients
  • 1kg zucca (da pulire)
  • 170g yogurt
  • 150g zucchero
  • 1 rotolo pasta brisée
  • 1-2 cucchiaini cannella
  • 1-2 cucchiaini zenzero
  • 1-2 cucchiaini chiodi di garofano
  • 2 uova
  • un pizzico di sale
Instructions
  1. Pulire la zucca e tagliarla a pezzi.
  2. Farla cuocere in forno a 175° per circa 50 minuti.
  3. Ridurre la zucca in puré con il food processor (aggiungere qualche cucchiaio di acqua se necessario).
  4. Stendere la pasta brisée in una teglia e bucherellarla con una forchetta.
  5. In una ciotola mescolare la puré di zucca con lo yogurt, lo zucchero, le uova, le spezie e il sale.
  6. Versare il composto ben amalgamato sulla brisée.
  7. Cuocere a 190° per i primi 10 minuti, abbassare la temperatura a 170° e continuare la cottura per altri 40 minuti.

 

Pancake di avena e cannella (con rabarbaro)

Ricetta di oggi: pancake di avena e cannella. Che non so se definire perfetta per un brunch. Non vivo a Milano, men che meno a New York e non sono ferrata su questa serie di occasioni/eventi/socialità così avanti.

Stamattina mi sono svegliata orrendamente tardi, ma con una fame assassina. Come al solito, del resto. Quei momenti in cui è troppo tardi per fare colazione ed è già quasi ora di pranzo e ti sbraneresti un bufalo impanato ma hai una dannata voglia di dolci. E la dispensa mezza vuota.

Fortunatamente non mancano le due recenti certezze della mia vita: la farina d’avena e il rabarbaro. Rabarbaro questa volta sotto forma di composta fatta in casa e dannatamente, artigianalmente buona.

Devo ammettere che la mia scarsa manualità in questo caso si fa sentire: ma se voi non siete impedite quanto me a destreggiarvi con le giravolte culinarie non avrete problemi.

Ecco a voi quindi la ricetta di questi pancake di avena e cannella. L’unità di misura è un professionalissimo cucchiaio. Le dosi sono per due persone per una colazione normale, se siete particolarmente affamti consideratele monodose 😀

 

 

Pancake di avena e cannella
Author: 
Recipe type: Brunch
Cuisine: Italian
Prep time: 
Cook time: 
Total time: 
Serves: 2
 
Pancake di avena e cannella con confettura di rabarbaro, senza burro.
Ingredients
  • 3 cucchiai di farina d'avena
  • 4 cucchiai di farina 00
  • 1 cucchiaio di olio di semi
  • 10 cucchiai di latte
  • 2 cucchiai di yogurt
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 1 uovo
  • mezzo cucchiaino di bicarbonato
  • 1 cucchiaino di cannella
Instructions
  1. In una ciotola miscleare tutti gli ingredienti - prima i solidi e poi i liquidi - fino a ottenere una pastella omogenea.
  2. Versare quache cucchiaiata della pastella in una padella anti-aderente già calda.
  3. Cuocere qualche minuto a fuoco medio-basso fino a quando il pancake inizierà a colorirsi.
  4. Servire i pancake di avena e cannella ben caldi accompagnati da confettura di rabarbaro.

 

 

Gianduia Banana Bread

La ricetta di oggi è il Gianduia Banana Bread.

Da quando ho scoperto il Banana bread sono decisamente in fissa. D’altronde, cercare di cucinare in modo sano ma gustoso è sempre stato un po’ il mio pallino. Sono fortemente convinta che uno stile alimentare equilibrato con sufficiente attività fisica sia praticabile piuttosto facilmente dalla maggior parte delle persone (escludendo casistiche particolari, ovviamente), senza ridursi a regimi alimentari assurdamente restrittivi o escludenti. Sono altresì convinta che l’obiettivo della stragrande maggioranza delle persone debba essere il benessere generale e il mantenersi nel range del normopeso: anche se scegliamo uno stile di vita sano, non dobbiamo diventare degli atleti. Gli stili di vita da atleti lasciamoli, appunto, agli atleti. Sarà una visione noiosa, ma la cara vecchia via di mezzo e il tenersi lontani da qualsiasi tipo di estremismo – in ogni aspetto della vita -, tuttavia ritengo che non ci sia altra migliore ricetta per lo stare bene, per quello che è in nostro potere e concesso dalle circostanze.

Bando alle ciance, il mio Gianduia Banana Bread è una ricetta sana, in qualche modo dietetica visto che non contiene zuccheri aggiunti oltre a quelli del cioccolato e il fruttostio delle banane. Certo, c’è il cioccolato: non è di certo da demonizzare, ma rende questa ricetta ottima per chi fa parecchia attività fisica e ha bisogno di energia buona. Se volete diminuire notevolmente l’apporto calorico utilizzate del cioccolato fondente al 70%. Una parte della farina è farina di avena. L’avena è una mia recente ossessione: da quando ne ho scoperto le proprietà nutrizionali ho iniziato a prepararmi il porridge la mattina per colazione e ne sono assolutamente conquistata.

 

Gianduia Banana Bread

 

Gianduia Banana Bread
Author: 
Recipe type: Breakfast
Cuisine: Italian
Prep time: 
Cook time: 
Total time: 
Serves: 8-10
 
Gianduia Banana Bread con farina d'avena
Ingredients
  • 170g cioccolato gianduia
  • 3 banane
  • 200g farina 00
  • 120g farina d'avena
  • 1 uovo
  • 1 bustina lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale
  • 150ml latte
Instructions
  1. Schiacciate le banana con una forchetta.
  2. Aggiungete un uovo e amalgamate bene.
  3. Aggiungete il cioccolato spezzettato grossonalamente (se invece preferite un impasto più omogeneo potete scioglerilo a bagnomaria).
  4. Aggiungete al composto le due farine, il lievito e un pizzico di sale.
  5. Versate infine il latte e mescolate bene.
  6. Una volta che sia tutto ben amalgamato, versate il composto in uno stampo da plumcake.
  7. Cuocete in forno preriscaldato a 175° per circa un'ora.

 

Gianduia Banana Bread

Pane Rabarbaro e Noci

La ricetta di oggi è un Pane Rabarbaro e Noci. Un pane dolce ovviamente che assomiglia più che altro a una torta, ma che ha l’aspetto di una sorta di pane in cassetta grazie allo stampo per plumcake.

Da quando ho la mia pianticella di rabarbaro in giardino mi sto dando alla pazza gioia: marmellate, crumble, crostate, tutto a base del mio amatissimo rabarbaro. Questa volta però volevo provare qualcosa di diverso e decisamente più light perché, per quanto si riducano le dosi, per la marmellata ci vuole comunque molto zucchero e per i vari crumble e crostate il burro è decisamente indispensabile, anche in piccole quantità.

Un esperimento quindi, questo Pane Rabarbaro e Noci, alla ricerca di un’alternativa al classico Banana Bread per una colazione sana e che non faccia venire troppi sensi di colpa. La banana è comunque presente, dal momento che va a sostituire la parte grassa del dolce normalmente costituito dal burro o olio.

Le noci aumentano ovviamente l’apporto calorico, ma come sapete fanno benissimo alla salute e in piccole quantità sono consigliate all’interno di qualsiasi regime alimentare, a patto che si faccia attività fisica. Anzi, questo dolce è un’ottima soluzione per tutti gli sportivi che hanno bisogno di energia senza accumulare troppi grassi.

 

Pane Rabarbaro e Noci

 

Pane Rabarbaro e Noci
Author: 
Recipe type: Breakfast
Cuisine: Italian
Prep time: 
Cook time: 
Total time: 
Serves: 8-10
 
Pane Rabarbaro e Noci alla banana, a basso contenuto di grassi e zuccheri
Ingredients
  • 100g zucchero
  • 3 cucchiai di miele
  • 1 bustina lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale
  • 1 uovo
  • 350g farina
  • 200ml latte
  • 1 banana matura
  • 100g noci spezzettate
  • 300g rabarbaro
  • vanillina
Instructions
  1. Tagliare il rabarbaro a tocchetti di circa 1 cm.
  2. In una ciotola capiente versare la farina, lo zucchero, il lievito, la vanillina e un pizzico di sale.
  3. Schiacciare una banana con una forchetta e aggiungerla al composto nella ciotola, miscelando bene.
  4. Aggiungere 1 uovo, 3 cucchiai di miele e il latte mescolando il tutto.
  5. Infine aggiungere il rabarbaro e miscelare fino a ottenere un composto ben omogeneo.
  6. Versare in uno stampo da plumcake e cuocere in forno pre-riscaldato a 175° per un'ora circa.

 

Torta alle Mandorle e Rabarbaro

 

Devo dire che una delle cose che più mi manca delle mie scorribande in terra francese (ma anche tedesca) è sicuramente la meravigliosa torta di rabarbaro, una vera e propria droga per me. Sfortunatamente da noi il rabarbaro è praticamente irreperibile, ma mi è stato fatto dono di un prezioso vasetto di marmellata proprio di rabarbaro proveniente dalla Provenza. Eccovi quindi la ricetta di una Torta con frolla alle mandorle, crumble e marmellata di rabarbaro 😀

 

 

 

Torta alle Mandorle e Rabarbaro
Author: 
Recipe type: Dessert
Cuisine: French
Cook time: 
Total time: 
Serves: 10-12
 
Frolla alle mandorle con marmellata di rabarbaro e crumble
Ingredients
  • Per la frolla alle mandorle:
  • 100g zucchero
  • 300g farina
  • sale qb
  • 100ml olio
  • 1 uovo
  • 30g mandorle tritate
  • 1 fialetta aroma di mandorla
  • Per il crumble:
  • 140g farina
  • 50g zucchero
  • 75g burro
  • Farcitura:
  • 370g marmellata di rabarbaro
Instructions
  1. Preparare la pasta frolla la sera prima mescolando tutti gli ingredienti, unendo prima quelli asciutti e poi quelli umidi.
  2. Lavorare la pasta con la punta delle dita fino a ottenere un impasto omogeneo.
  3. Formare una palla, coprire con la pellicola e mettere a riposare in frigo.
  4. Il giorno seguente togliere la pasta frolla dal frigo circa mezz'ora prima di iniziare a lavorarla.
  5. Nel frattempo preparare il crumble, mescolando in una ciotola la farina, lo zucchero e il burro lasciato a temperatura ambiente.
  6. Lavorare con la punta delle dita fino a ottenere un impasto bricioloso evitando di amalgamare troppo gli ingredienti: deve rimanere granuloso.
  7. Stendere la frolla nella tortiera e spalmarvi sopra la marmellata di rabarbaro; infine cospargere il tutto con il crumble.
  8. Cuocere a 180° per 35 minuti, poi abbassare a 170° e cuocere ancora per circa 20 minuti.

 

Plumcake all’uvetta senza uova

 

Lo ammetto: sono una plumcake dipendente. Per questa variante di Plumcake all’uvetta e rum ho improvvisato le dosi e ho fatto a meno delle uova, dato che non le avevo in casa; il risultato è stato comunque ottimo e ci si guadagna in leggerezza e l’accoppiata di uvetta e rum è un grande classico di ottima riuscita. Insomma, un dolce perfetto per la colazione da accompagnare al caffè.

 

 

 

Plumcake all'uvetta senza uova
Author: 
Recipe type: Dessert
Cuisine: Italian
Prep time: 
Cook time: 
Total time: 
 
Plumcake al miele con uvetta e rum senza uova
Ingredients
  • 350g farina
  • 3 cucchiai di miele
  • 100ml latte
  • 100g zucchero
  • 60g uvetta
  • 60g burro
  • 10 cucchiai di rum
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • un pizzico di sale
Instructions
  1. Mettere in ammollo l'uvetta per circa mezz'ora.
  2. Unire in un recipiente tutti gli ingredienti solidi (farina, zucchero, sale, lievito).
  3. Far sciogliere a bagnomaria il burro e il miele e unirli al composto.
  4. Aggiungere il latte e il rum amalgamando il tutto.
  5. Infine mettere l'uvetta (strizzandola dal liquido in eccesso) e dare un'ultima mescolata.
  6. Cuocere in uno stampo da plumcake a 180° per circa 40 minuti

 

Peach Dutch Baby

 

Tempo fa mi sono imbattuta in rete nella ricetta del Dutch Baby, o German pancake: un dolce tedesco che deriva dal pfannkuchen. Spesso viene accompagnato dalla frutta, ecco qui una versione con le pesche, da cui il nome Peach Dutch Baby.

 

 

Peach Dutch Baby
Recipe type: Dessert
Cuisine: German
Prep time: 
Cook time: 
Total time: 
Serves: 4
 
Peach Dutch Baby
Ingredients
  • 4 cucchiai di burro
  • 3 pesche
  • 3 uova
  • 225 ml latte
  • 130g farina
  • 3 cucchiai di zucchero
  • pizzico di sale
  • granella di zucchero o zucchero a velo per guarnire
Instructions
  1. Unire un cucchiaio di zuchero, 2 cucchiai di burro fuso, il pizzico di sale, le uova e la farina.
  2. Aggiungere il latte e mescolare bene.
  3. In una padella scaldare i rimanenti due cucchiai di burro e un cucchiaio di zucchero.
  4. Quando inizierà a caramellare unire le pesche tagliate a spicchi.
  5. Cuocere per circa 5 minuti.
  6. Trasferire le pesche con il loro sciroppo in una teglia ricoperta di carta forno.
  7. Versare sopra le pesche il composto del pancake.
  8. Cuocere in forno a 200° per circa 20 minuti.

 

Cherry Popsicle

Da quando ho trovato gli stampini per ghiaccioli all’Ikea mi sono scatenata! Eccovi una versione tipo “sorbetto” con ciliegie, yogurt e vaniglia, ispirata ai popsicle americani: un’ottima sana alternativa al gelato, senza grassi e senza zucchero 😀

 

 

 

Author: 
Recipe type: Dessert
Cuisine: American
Prep time: 
Cook time: 
Total time: 
Serves: 8
 
Low-fat sugar free Cherry Popsicle
Ingredients
  • 150ml latte di soia alla vaniglia
  • 250g ciliegie
  • 500g yogurt bianco magro
  • 20g succo di agave
Instructions
  1. Pulire e snocciolare le ciliegie.
  2. Metterle in un frullatore insieme al latte di soia, lo yogurt e il succo di agave. Frullare il tutto a velocità media per 1-2 minuti.
  3. Versare il frullato in stampini da ghiaccioli e lasciare riposare in freezer per almeno 3 ore.

 

Chocolate Banana Bread

Eh sì, ci ho preso gusto. Ma! sto facendo sport e ho il ferro basso quindi ho bisogno di nutrirmi di Banana Bread. E poi lo sapevate che il cioccolato oltre a far bene all’umore migliora anche l’attività metabolica? Perciò non c’è nulla di più salutare al mondo di un Chocolate Banana Bread 😀 in versione light, senza grassi e con poco zucchero.

 


Chocolate Banana Bread
Author: 
Recipe type: Breakfast
Cuisine: American
Prep time: 
Cook time: 
Total time: 
Serves: 8-10
 
Chocolate Banana Bread Light
Ingredients
  • 2 banane mature piuttosto grosse
  • 55g cioccolato fondente
  • 250g farina
  • 50g zucchero
  • 1 uovo
  • 150ml latte
  • 3 cucchiai di cacao amaro in polvere
  • 1 bustina lievito per dolci
  • 1pizzico di sale
Instructions
  1. Pulite e tagliate le banane a rondelle.
  2. Spezzettate il cioccolato grossolanamente.
  3. Mettete tutti gli ingredienti in un food processor.
  4. Avviate il food processor a velocità media fino a quando tutti gli ingredienti non saranno ben amalgamati.
  5. (Ovviamente se non avete il food processor basta amalgamare gli ingredienti in una ciotola)